Flip PDF

Flip pdf effect – molto semplice

flip pdf effect
Giorgio Trevisan
Scritto da Giorgio Trevisan

I miracoli, a volte, accadono nel modo più strano. E avvengono con la velocità di un flip pdf effect. Stavo cercando nuove ricette per il mio blog, e le mie dita saltavano sui tasti digitando le parole più svariate. A un certo punto, mentre scrivevo l’onomatopea “Yum!” Google mi propose un sito dal nome invitante: Yumpu. Incuriosita, spostai il cursore e feci il “click” che avrebbe cambiato la mia carriera da internauta. Proprio in quei giorni, casualmente, stavo pensando di abbandonare il mio blog. Non che mi fossi stancata di scrivere, anzi, ma desideravo qualcosa di più. Sognavo una piattaforma più versatile, con un’homepage accattivante e un bel flip pdf effect…quest’ultimo sarebbe stato una vera chicca. Mi è capitato di leggere riviste digitali, quelle che si sfogliano con un morbido fruscio, come fossero di carta. Con il flip pdf effect, appunto. Quanto mi sarebbe piaciuto creare qualcosa del genere! Temevo, però, che fosse fuori dalla mia portata.

Non sono una programmatrice, né un’informatica esperta: non disponevo di alcun mezzo per creare effetti speciali. Bene, nel momento in cui capitai su Yumpu, scoprii che era un desiderio a portata di mano. Bastava caricare un pdf sulla piattaforma e, in pochi minuti, avrei ottenuto un perfetto flip pdf effect! Più precisamente, questo programma permette di reare riviste digitali, con tanto di immagini e inserti audiovisivi, posizionandole in automatico sul motore di ricerca. In pratica, svolge l’80 per cento del lavoro: l’autore deve “solo” preparare il pdf. Quando capii come funzionava, decisi di provarlo subito! Mentre mi accingevo a caricare il mio primo file, un dubbio mi attagliò la mente e mi bloccò le dita sulla tastiera. Non avevo controllato il prezzo.

Una piattaforma che svolge il lavoro completo avrà un suo costo, no?

Essendo una piattaforma online, non dovevo scaricare nessun programma sul pc. Mi aspettavo però di dover sottoscrivere un abbonamento. Invece è completamente gratis! Sia chiaro, mi riferisco alle funzioni di base: chi desidera un prodotto più raffinato deve acquistare gli strumenti aggiuntivi. Comunque il pacchetto di base è sufficiente, soprattutto se sei alle prime armi, e include il flip pdf effect su qualsiasi browser. Così, piena di zelo, cominciai a pianificare il mio progetto. Avevo in mente una rivista completa, dedicata alle migliori ricette del mondo ma arricchita da inserti su viaggi, make up ed eventi mondani. E ovviamente con l’immancabile flip pdf effect! (Voi direte, ma sei proprio fissata con questo flip pdf effect! Ma dovete ammettere che sfogliare una rivista, anziché leggerla su un foglio statico, è tutto un altro mondo!)

Ma come funziona esattamente questo software?

Dopo qualche giorno di intenso lavoro, ero pronta a fabbricare il primo numero del mio giornale. La procedura è molto semplice: basta cliccare il comando browse, situato in bella vista sull’homepage. A questo punto bisogna selezionare il pdf da inserire e aggiungerlo alla piattaforma. Il gioco è fatto: Da questo momento comincia la procedura di conversione, fino alla comparsa di una rivista nuova fiammante, con il glorioso flip pdf effect e tutto il resto. Non potete immaginare la mia emozione, quando mi trovai a visionare il prodotto della mia fatica! Davanti a me comparve una vera rivista, identica in tutto a quelle cartacee. Il vetro che si frapponeva tra noi non era un problema: grazie alle frecce di scorrimento, situate ai lati del file, potevo sfogliarla come avrei fatto con un dito. Finalmente avevo il mio flip pdf effect! So che è ridicolo, ma mi sentivo una sorta di esploratrice: avevo varcato il confine tra la banalità del blog e la dignità del giornale online. Le pagine si susseguivano, rivelando immagini nitide, invitanti, con un delizioso effetto patinato. Mi sembrava quasi di sentire il profumo delle torte al cioccolato, o di percepire il rumore delle onde sulle spiagge dei Caraibi. Avevo un magazine ricco e completo, che parlava di viaggi, cucina e makeup. Insomma, ero un’editrice digitale! A quel punto, però, dovevo affrontare la parte più difficile. Prima di fregiarmi del titolo di editore, dovevo procurarmi dei lettori. Per quanto interessante, una rivista senza seguito non ha senso. E’ come l’esibizione di un cantante in un teatro vuoto: la sua voce potrà essere meravigliosa, ma l’assenza di ascoltatori la rende del tutto inutile. E nel web, purtroppo, molti fanno la fine del cantante solitario. Scrivono testi chilometrici e li sparano nel cyberspazio, ma ottengono zero visualizzazioni. Colpa della concorrenza, degli editori esperti e agguerriti che dominano i motori di ricerca. Anche in questo caso, Yumpu offre una buona soluzione. Intanto permette di ottimizzare il proprio magazine, facilitando la sua comparsa nelle pagine di ricerca. Quando hai un buon corredo di keyword, sei come una sposa di keyword: puoi scalare sorridendo tutte le pagine di Google, come se fossero i gradini di un altare, e celebrare il matrimonio con il Successo.

Un altro aspetto da non trascurare è il passaparola dei social network. Non c’è flip pdf effect che tenga: se Facebook e Twitter la ignorano, la tua rivista resterà nell’ombra. In fondo al magazine, però, il nostro software riporta i pulsanti rapidi dei principali social network. Ciò significa che i miei lettori, se apprezzano la mia rivista, possono condividerla e taggare i loro amici. Questi, probabilmente, la leggeranno a loro volta e continueranno a condividerla, fino ad ampliare al massimo i fans del giornale. Decisi di puntare su questo: pubblicizzai il magazine tra i miei amici più cari, invitandoli alla diffusione. Nel giro di qualche mese, il nome della rivista si allargò a macchia d’olio e comparve nelle bacheche di amici, conoscenti e perfetti sconosciuti. La leggono perfino alcune ragazze straniere! Oggi il mondo è pieno di persone che mangiano le mie torte, si truccano con i miei tutorial e viaggiano nei luoghi che descrivo. Tutto questo è partito dal sogno di un flip pdf effect: un dettaglio che sembra banale, certo, ma che è riuscito a cambiarmi la vita, grazie a un semplice ma efficacissimo programma di conversione.

lascia un commento

Continuando ad utilizzare il sito , l'utente accetta l' utilizzo dei cookie . maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close